“People Saving People”

Mar Mediterraneo, in collaborazione con l’associazione Resq

Nel 2022 saliamo a bordo della nave Resq, nel Mar Mediterraneo

È il Mediterraneo centrale il luogo dove ci recheremo quest’anno insieme a tutti i sostenitori del Xmas Project. Il Mare nostrum, il nostro mare, ma non solo. Un mare che sta diventando ogni giorno di più una via verso la speranza, a volte disperata, una via di fuga da orrori indescrivibili: guerre, carestie, soprusi, violenze. Molte sono le persone che ogni anno si avventurano con qualsiasi condizione metereologica e su qualsiasi tipo di imbarcazione nella traversata del Mediterraneo. Dal 3 ottobre 2013, quando un famigerato naufragio al largo di Lampedusa ha causato la morte di almeno 368 uomini, donne e bambini, oltre 23.000 persone hanno perso la vita in questo mare. Molte di loro non saranno mai ritrovate. Da molti anni ormai, secondo le Nazioni Unite, il Mediterraneo è diventato la frontiera più letale al mondo per chi è costretto ad attraversarla. Ai numeri delle vittime si aggiungono quelli delle persone intercettate in mare dalla guardia costiera libica e riportati in Libia contro la loro volontà: nel 2021, secondo l’OIM, almeno 32.425 uomini, donne e bambini. La ResQ People, la nave della società civile italiana, nasce per andare incontro a quelle donne, bambini, uomini che partono dalle coste dell’Africa, spesso dopo settimane, mesi o anni di viaggio e prigionia vittime dei mercanti di uomini prima in Niger o in Chad e poi nei lager libici. Una nave per salvare vite umane, People saving People, esattamente questo. Del resto, chi di noi, trovandosi in mezzo al mare o all’oceano non vorrebbe scorgere una mano tesa pronta a issarlo a bordo? Tutti! Perché salvare una vita è sempre una buona idea.

Cosa vogliamo fare insieme

Tante cose. Vogliamo innanzitutto che tante persone conoscano ResQ e diventino un nuovo “Equipaggio di terra”. E vogliamo che lo diventino anche molti bambine e bambini, ragazze e ragazzi sparsi per tutta l’Italia. Per far conoscere la storia della nave di soccorso ResQ People, la nostra splendida nave di 39 metri,vogliamo realizzare una graphic novel, un libro illustrato che ci permetterà di raccontare e divulgare ciò che avviene prima, durante e dopo una missione di soccorso SAR (Search and Rescue) nel Mediterraneo centrale. È un progetto di coinvolgimento e partecipazione, oltre che di sensibilizzazione. Un’azione di informazione che mira a instaurare una relazione attiva e partecipativa con i lettori e i sostenitori del Xmas Project: dal Librosolidale nascerà un secondo libro, altrettanto solidale, che narra come si salvano le persone in mare! I fondi che vogliamo raccogliere serviranno per coprire le spese della realizzazione delle tavole illustrate, ma la gran parte del budget sarà destinata all’acquisto dei kit indispensabili sulla nave per i più piccoli e le loro mamme. Capita spesso, infatti, che sulle barche alla deriva che ResQ intercetta durante le sue missioni, ci siano donne con bimbi molto piccoli: per questo servono sempre alimenti specifici, tra cui latte in polvere e cibi liofilizzati, farmaci e dispositivi sanitari, materiale di consumo (pannolini, tutine e abiti di ricambio, salviette detergenti, spazzolini, barrette energetiche ecc.) e poi giochi, vestiti e scarpe per i più grandicelli. ResQ ha chiesto al Xmas Project di sostenere anche i costi del carburante per una missione e le spese di logistica per alcune figure indispensabili dell’equipaggio (un medico esperto in ostetricia e/o pediatria oltre che di emergenza, un infermiere e due mediatori culturali con esperienza con bambini e con la lingua araba). Occorrono 30.600 euro.

Con chi collaboriamo

ResQ è una Onlus italiana nata nel dicembre 2019 per iniziativa di un gruppo di amici, professionisti di varia natura, e cresciuta in due anni fino a raggiungere oltre 800 soci e migliaia di donatori. Il nostro obiettivo è soccorrere chi si trova a rischiare la vita in mare, fuggendo da situazioni di conflitto, persecuzioni, povertà estrema. Negli ultimi anni, in Italia e in Europa, abbiamo assistito a una violenta campagna di criminalizzazione della solidarietà, che ha gettato molte ombre sul soccorso in mare, considerato un “tema divisivo”. Noi crediamo che la vita sia un diritto, che soccorrere chi rischia di annegare sia un obbligo etico oltre che giuridico, e che salvare persone non possa mai essere messo in dubbio. Per questo abbiamo deciso di aggiungere una nave di ricerca e soccorso alla flotta civile umanitaria attualmente presente nel Mediterraneo, e di farlo insieme a tutte le cittadine e cittadini, associazioni, aziende e fondazioni che condividono i nostri principi e valori. La M/V ResQ People è salpata per la sua prima missione nell’agosto 2021 e da allora ha effettuato due missioni di ricerca e soccorso, portando in salvo 225 uomini, donne e bambini in cinque diverse operazioni di salvataggio e sbarcandoli nei porti sicuri indicati dalle autorità marittime. Il naufrago più giovane che abbiamo soccorso aveva solo otto mesi. ResQ ha principalmente due attività, entrambe importantissime e in “prima linea”: 

  • un’attività in mare con una nave da 39 metri circa, con 10 persone di equipaggio per il funzionamento, e 9 tra medici e infermieri, soccorritori, mediatori, giornalisti e fotografi. Due gommoni veloci da circa 7 metri con motori da 175 cv per assicurare gli avvicinamenti alle imbarcazioni in difficoltà e il salvataggio dei passeggeri. A bordo della nave è previsto un pronto soccorso medico;
  • un’attività a terra, per informare costantemente l’opinione pubblica attraverso i media, le scuole e gli incontri pubblici. Questo progetto intende contribuire fortemente a creare una società più consapevole, rispettosa dei Diritti Umani e accogliente.

Scarica qui la presentazione completa del progetto!

 

 

 

Associazione ResQ People Saving People Onlus
via Giulio Uberti 6
20129 Milano (MI) – Italia
Codice fiscale: 97863650152
info@resq.it
resq.it

Qui sopra il video della prima emozionante missione di Resq. Qui sotto invece una carrellata di immagini della nave e delle operazioni in mare.

Nei video qui sotto le parole di Cecilia Strada, a bordo della nave durante i complessi preparativi per la terza missione, e quella di Lella Costa, voce del bellissimo video promozionale dell’associazione.

Pin It on Pinterest