Cos’è “casa” per voi?

Siete pronti a bussare alle porte di ben 176 case, frutto del lavoro di 187 classi di 21 scuole diverse…?! Siamo certi che vi apriranno e vi accoglieranno tutti! 

La casa è un luogo reale e un luogo dell’immaginario. In quanto luogo dell’immaginario, ognuno se la immagina un po’ come crede. C’è chi, come Luca, la immagina luogo sicuro e protetto… Un luogo di cura dove rifugiarsi e dove godere della quiete, della sicurezza degli affetti, e della serenità.
C’è chi, come Alice, la immagina come luogo della nostra identità, delle nostre radici, della nostra cultura, dove apprendiamo le tradizioni e i saperi tramandati.
Poi c’è chi, come Abdul, la immagina come luogo per crescere e imparare, Casa è la prima scuola. E la scuola, così importante, è la seconda Casa per tutti gli scolari.
Infine, c’è Valeria che la immagina come un posto in cui differenze ed equità convivono felicemente. È un luogo di condivisione, di scambio, di confronto. È luogo in cui le opportunità sono le stesse per tutti.
In una società fortunatamente sempre più multiculturale, ci troviamo a frequentare case che sono arredate e vissute in maniera diversa, fondate su abitudini culturali e quotidiane differenti. I nostri quartieri, insiemi di case, sono sempre più ricchi di culture, saperi, esperienze e vissuti. Il desiderio è che le nostre case, la nostra scuola, il nostro quartiere siano “Casa” per tutti quelli che li abitano…

Questo è il tema su cui abbiamo chiesto alle classi di mettersi in gioco quest’anno: riempire di oggetti, di pensieri, di ospiti e di valori un grande cartone sagomato a forma di… CASA! Scorrete qui sotto i momenti di attività, le fotografie delle sagome realizzate e i dettagli dei laboratori nelle classi: un lavoro meraviglioso!

Con grande orgoglio, possiamo dire che anche quest’anno il progetto scuole del Xmas Project, che si conclude con la distribuzione del Librosolidale, ha ricevuto, grazie all’Assessorato all’Educazione e Istruzione, il Patrocinio del Comune di Milano.

Pin It on Pinterest