Progetto 2010

Leh, Ladakh, India

“Il pulmino di Leh”

in collaborazione con l’Associazione Ascolta e Vivi Onlus

 

Nel 2010 in India…

Il Ladakh è una regione dell’India racchiusa tra le catene montuose del Karakorum e dell’Himalaya. La popolazione, di circa 235.000 abitanti, è composta per poco più della metà da buddisti ed il resto da musulmani sciiti, con una piccola minoranza di induisti. Contrariamente al vicino Kashmir, teatro di frequenti attentati terroristici, in Ladakh gli episodi violenti sono rarissimi, e buddisti e musulmani convivono, salvo rare eccezioni, in modo pacifico.
Chiuso al turismo fino al 1974, è oggi meta di pellegrini, visitatori dei numerosi templi buddisti e appassionati di trekking.

Quest’area è molto povera e anche le condizioni di salute della popolazione sono precarie, in parte a causa della conformazione del territorio, poco adatto all’agricoltura, in parte a causa delle temperature rigide, che in inverno possono raggiungere i 25°C sotto zero; la maggior parte dei bambini soffre inoltre di uno stato di denutrizione cronico e l’incidenza della sordità ha raggiunto stime preoccupanti. In Ladakh, infatti, l’incidenza della sordità grave alla nascita è di 8 su 1000 bambini contro l’1,5 su 1000 in Italia. Le sordità che insorgono nei primi anni di vita colpiscono circa il 3% della popolazione infantile.

In Ladakh lavora dal 1999 l’Associazione Ascolta e Vivi Onlus il cui scopo è aiutare i bambini con problemi di udito nei Paesi in Via di Sviluppo, supportando progetti che promuovano la comprensione delle loro esigenze e migliorino il loro accesso alle cure mediche, all’educazione scolastica, all’inclusione nella vita sociale.

L’Associazione Ascolta e Vivi Onlus è impegnata in Ladakh a sostegno dell’Ospedale SNM di Leh, la capitale della regione, dove è stato costruito un ambulatorio da adibire alla diagnosi e terapia della sordità e delle patologie uditive. In questo ambulatorio, terminato nel 2002 e inaugurato nel 2003, vengono visitati in media 40 pazienti al giorno, il 50% dei quali sono bambini che soffrono di infezioni all’orecchio.
Il nuovo ambulatorio è coordinato da un medico otorinolaringoiatra indiano e gestito da personale locale; lo staff è stato formato in parte a Nuova Delhi (nel triennio 2004-2007) in parte durante le visite dei volontari italiani dell’Associazione.

Per il Natale 2010 il Xmas Project ha scelto di sostenere l’Associazione Ascolta e Vivi nella realizzazione del suo prossimo obiettivo: l’allestimento di una clinica mobile.

Grazie al nostro aiuto è stato acquistato un pulmino, uno Swaraj Mazda, allestito con quanto necessario per portare assistenza alle popolazioni e ai bambini di villaggi remoti.

Il veicolo verrà provvisto di un generatore portatile, per permettere l’utilizzo della strumentazione per lo screening uditivo anche nelle zone in cui manca un allacciamento stabile alla corrente elettrica. Sarà dotato inoltre di una piccola riserva di acqua, di un frigo per i farmaci e di riscaldamento/condizionamento. La clinica mobile sarà equipaggiata con tutta la strumentazione necessaria allo screening dell’udito e a una visita per valutare la salute dell’orecchio, compresi otoscopio e audiometro.

La base della clinica mobile sarà Leh, dove sono già presenti e attivi gli ambulatori di audiologia promossi in passato da Ascolta e Vivi e dove opera il personale formato nel corso degli anni, che può garantire la manutenzione della strumentazione che compone la clinica mobile.

Questo servizio porterà assistenza alle persone con problemi uditivi, cura delle patologie dell’orecchio, e deferimento dei pazienti da ambulatori medici presenti sul territorio e dalle scuole. L’Associazione stima di poter raggiungere e visitare, grazie alla clinica mobile, più di mille persone all’anno, che altrimenti non avrebbero la possibilità di essere visitate da uno specialista dell’orecchio, perché vivono in villaggi remoti e non hanno possibilità di raggiungere Leh.

Associazione Ascolta e Vivi
Via Vincenzo Foppa, 15
20144 Milano
Tel.-Fax. 02/72001824
E-mail: info@aevo.org
www.aevo.org

Raccolta fondi

  • Fondi devoluti al progetto 67%
  • Spese gestione progetto 4%
  • Spese stampa Librosolidale 29%

Pin It on Pinterest